I servizi Gobbo Impianti per i viticoltori

 

Consulenza pre impianto

 

Rilievo e mappatura con GPS e progettazione impianto, con conteggio materiali e barbatelle

 

Ripuntatura

 

Tracciamento manuale o GPS

 

Messa a dimora barbatelle a macchina con guida satellitare

 

Messa a dimora barbatelle a mano

 

Palificazione eseguita con escavatori e livellamento laser in altezza

 

Realizzazione impalcatura con stesura e fissaggio fili fissi e mobili

 

Posa tutori Inox o ferro zincato

 

Coperture antigrandine su vigneti e frutteti

 

Impianti di irrigazione

Le regole fondamentali per un vigneto di successo

 

logo_service

- Dotarsi di un'analisi del terreno con un anno di anticipo rispetto all'impianto e comunque prima della scelta del portinnesto.

- Prenotare le barbatelle nella combinazione clone-portinnesto desiderata con un anno di anticipo, (gli innesti delle barbatelle consegnati a novembre vengono realizzati a gennaio).

- Eseguire opere di grosso movimento terra con una stagione di anticipo rispetto a quella dell'impianto per poter osservare i reali assestamenti ed eventualmente correggerli nell'estate precedente l'impianto.

- Effettuare le concimazioni organiche possibilmente con letame maturo.

- Eseguire le lavorazioni profonde 80-100 cm possibilmente con un ri-puntatore.

- Effettuare l'aratura superficiale a 60-70 cm di profondità.

- Eseguire l'affinamento definitivo pochi giorni prima dell'inizio dell'impianto vero e proprio.

- La giusta precessione colturale è l'orzo o il grano con i quali si libera presto l'appezzamento in modo da poter eseguire i lavori di sbancamento in condizioni di asciutto.

- Effettuare un livellamento definitivo possibilmente con minimi spostamenti di terreno.

- Eseguire le concimazioni minerali sulla base dei risultati delle analisi del terreno.